Jailhouse Rock è una trasmissione radiofonica curata dall'Associazione Antigone e condotta da Patrizio Gonnella e da Susanna Marietti, che va in onda su Radio Popolare e altre radio di Popolare Network, Radio Articolo 1, Radio Beckwith e Radio Città Aperta. In Jailhouse Rock storie di musica e di carcere si attraversano le une con le altre. Alla trasmissione collaborano detenuti del carcere romano di Rebibbia Nuovo Complesso e del carcere milanese di Bollate. Dando vita alla prima esperienza del genere, ogni settimana realizzano un Giornale radio dal carcere (Grc) in onda all'interno di Jailhouse Rock, nonché delle cover degli artisti ascoltati nella puntata. A Jailhouse Rock collaborano inoltre detenuti del polo universitario del carcere di Torino. Ospite fisso, il provveditore all'amministrazione penitenziaria della Puglia e della Basilicata Carmelo Cantone. Dal suo ergastolo scontato oggi nel carcere di Padova, Carmelo Musumeci ci racconta la vita e i sentimenti della sua quotidianità nella rubrica "L'ergastolano". Ogni venerdì dalle 17.00 alle 18.00 in diretta su Radio Articolo 1 e Radio Popolare Roma. Potete ascoltare Jailhouse Rock su Radio Popolare, sulle frequenze della Lombardia e di altre radio di Popolare Network, il lunedì dalle 13.30 alle 14.30. In onda anche su Controradio (Firenze) il martedì alle 22.30, su Radio Città del Capo (Bologna) la domenica alle 21.00, su Radio Flash (Torino) il lunedì alle 20.00, su Radio Tandem (Bolzano) il lunedì alle 13.30, su Radio Popolare Salento il lunedì alle 13.30, su Radio Città Aperta (Roma) il lunedì alle 13.00, su Radio Ciroma (Cosenza) la domenica alle 11.00 e su Radio Beckwith il giovedì alle 22.00 e il sabato alle 19.00 .

Suoni, suonatori e suonati dal mondo delle prigioni.

“Un orologio digitale Timex rotto, un profilattico non usato, uno usato, un paio di scarpe nere”. È l’inizio dell’elenco dei beni che la guardia riconsegna a John Belushi prima di metterlo in libertà all’inizio del film The Blues Brothers. Alla fine l’intera band sarà di nuovo dentro a cantare Jailhouse rock, dopo aver trionfato nella propria missione per conto di Dio. Da Johnny Cash a James Brown, da Leadbelly ai Sex Pistols, da Vìctor Jara ai fratelli Righeira: suoni e suonatori, racconti di storie che in un modo o in un altro attraversano le prigioni. Il carcere di ieri e il carcere di oggi, dove capita ancora che qualcuno venga suonato.

Patrizio Gonnella
e Susanna Marietti, uniti da un lungo impegno nell’Associazione Antigone, da un matrimonio e tre figli, riempiono di suoni il carcere che da un quindicennio visitano, osservano, criticano.

 
Genesis PDF Stampa E-mail

Il 5 settembre del 1977 il presidente della confindustria tedesca Hanns Martin Schleyer venne rapito nella città di Colonia. L’autista dell’uomo e tre uomini della sua scorta rimasero uccisi durante l’azione che portò al rapimento. Durante la guerra, Schleyer era stato un ufficiale delle SS. Il 13 ottobre del 1977, poco più di un mese dopo del rapimento dell’industriale tedesco, un Boeing 737 della compagnia Lufthansa venne dirottato. Novantuno persone vennero prese in ostaggio. I dirottatori chiedevano che le persone al vertice della loro organizzazione venissero liberate dal carcere. In cambio avrebbero salvato la vita degli ostaggi e di Hanns Martin Schleyer. Ma le autorità non erano disposte a trattare. Dopo quattro interminabili giorni, un commando della polizia tedesca anti-terrorismo irruppe nell’aereo. Nessun civile fu ucciso. Tutti i terroristi tranne uno persero la vita. Il giorno successivo Schleyer fu ammazzato. Aveva trascorso in prigionia quarantatré giorni. Dopo il fallimento del dirottamento e lo stesso giorno dell’uccisione di Schleyer, Baader e altri tre militanti della Raf furono trovati morti in carcere. La versione ufficiale parla di suicidio. Alcune settimane dopo, Peter Gabriel venne arrestato insieme ai musicisti con i quali viaggiava con il sospetto di essere un membro della banda Baader-Meinhof e di aver avuto un ruolo nel rapimento e nell’uccisione di Hanns Martin Schleyer. Nel maggio del 1975 aveva lasciato il Genesis, di cui era stato fondatore e con il quale aveva pubblicato sei album in studio.  Con noi a Jailhouse Rock il giornalista Andrea Colombo ha parlato dei movimenti degli anni ’70 del secolo scorso.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Eminem PDF Stampa E-mail

Il 3 giugno dell’anno 2000, Eminem si è infilato in ben due risse, brandendo prima una pistola e poi un fucile. Non era la prima né sarà l’ultima volta che ha problemi con la giustizia. Ma certo quel giorno per lui fu davvero da dimenticare. Scampò il carcere per miracolo e dovette pagare molti soldi e farsi due anni di probation. Le accuse di omofobie hanno da sempre accompagnato il rapper statunitense. Oggi con noi a Jailhouse Rock Marco Serafino Fiammelli, presidente dell’associazione di ebrei Lgbt Magen David Keshet Italia, a pochi giorni dal Giorno della Memoria ha parlato di quel genocidio spesso dimenticato che ha riguardato gli omosessuali durante il nazismo.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Domenico Modugno PDF Stampa E-mail

La scuola Diaz, il carcere di Asti, Stefano Cucchi e altri ancora. Violenze delle forze dell’ordine italiane contro persone nella loro custodia. Ma in Italia non esiste il reato di tortura. Ogni tentativo di introdurlo nel codice penale è naufragato in Parlamento. Come accadde al disegno di legge presentato al Senato il 19 febbraio del 1991. Tra i firmatari c’era Domenico Modugno, eletto deputato nel 1987 tra le fila del Partito Radicale. Il primo firmatario del testo era Franco Corleone, che con noi a Jailhouse Rock ha ricordato la figura del grande cantautore.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Love PDF Stampa E-mail

Grande band della West Coast, una delle prime band interrazziali in assoluto, alla base del garage rock e della sua riscoperta più recente. Moltissimi i gruppi che esplicitamente hanno riconosciuto il loro debito nei confronti dei Love. Una cult band, un pezzo di storia fondamentale degli anni ’60., non nota al grande pubblico come dovrebbe, anche a causa del carattere non ovvio di Arthur Lee, leader indiscusso dei Love, decisamente un leader carismatico.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Charlie Parker PDF Stampa E-mail

Il 29 luglio del ’46 il grande sassofonista Jazz Charlie Parker varca i cancelli dell’unità psichiatrica del carcere di Los Angeles. Le accuse che lo portano all’arresto sono quelle di incendio doloso, di oltraggio al pudore, di resistenza a pubblico ufficiale. Usava fumare sdraiato sul letto, e alle volte finiva che si addormentava. Qualcosa prese fuoco nella sua stanza d’albergo e il musicista scappò verso l’atrio dell’hotel. Aveva addosso solamente un paio di calzini. Era fuori di sé, probabilmente a causa dell’alcool bevuto. Più che da criminale, venne di nuovo trattato da soggetto socialmente pericoloso, in quanto dedito ai vizi della droga e del bere. Con noi a Jailhouse Rock è stato Roberto Ottaviano, grande sassofonista jazz nostrano.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Beethoven PDF Stampa E-mail

Il governatore della prigione vicino Siviglia aveva incarcerato illegalmente il suo nemico Florestano. La moglie Leonora si traveste da uomo per ritrovare suo marito. Si fa chiamare Fidelio. Entra nelle grazie del carceriere Rocco e riesce ad avvicinarsi ai detenuti. Smaschera le trame di Don Pizarro e libera Florestano. Il Fidelio del grande Beethoven è l’eroina che rende trasparente il carcere altrimenti opaco. È quello che ogni giorno tenta di fare Antigone nel proprio lavoro. È quello che tenta di fare Jailhouse Rock. Nel fare i nostri auguri a tutti coloro che abitano il carcere, con noi in questa ultima puntata dell’anno è stata Emma Bonino.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Iron Maiden PDF Stampa E-mail

È l’anno 2002. Paul Di’Anno, tanti anni prima voce degli Iron Maiden, fa richiesta di una pensione di invalidità al Department of work and pensions, una sorta di Inps del Regno Unito. Nel frattempo si esibisce scatenato sui palchi di mezzo mondo. Molti dei video finiscono su youtube. I giudici ebbero vita facile nel trovare le prove. Sessantasette i concerti tenuti nel 2006, sessantanove quelli del 2007. I giudici non ne furono contenti. Ha truffato lo Stato, dissero, e non sarà sufficiente risarcirlo economicamente. Dovrà anche riflettere sul modo in cui si è comportato. E la prigione è il posto adatto per farlo. Di’Anno ammise la propria colpevolezza e la condanna fu così ridotta da dodici a nove mesi. Ne scontò appena un paio. Riuscì a farsi rimettere in libertà il 24 maggio del 2011. A Jailhouse Rock il nostro ex collaboratore dal carcere di Bollate ha raccontato la vicenda della sua amicizia con Paul Di’Anno.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Paolo Pietrangeli PDF Stampa E-mail

Ha cantato di galere, di interrogatori e di poliziotti. Ha accompagnato con le sue canzoni il movimento di protesta di studenti e operai. Ha cantato di Aldo Braibanti, partigiano antifascista, dirigente del Pci, artista, arrestato con l’assurda accusa di plagio, un reato poi cancellato dalla Corte Costituzionale, e non difeso dalla sinistra perché omosessuale. Non bastarono le voci indignate di tante persone del mondo della cultura tra cui Alberto Moravia, Elsa Morante, Dacia Maraini, Pier Paolo Pasolini, Marco Bellocchio, Umberto Eco e, inutile dirlo, Marco Pannella, per evitargli il carcere. Paolo Pietrangeli è stato con noi in questa puntata di Jailhouse Rock dedicata alle sue canzoni.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 14

Degni di note

I consigli musicali di Giorgio Novembrino

 

I Consigli del'avvocato

Sei nei guai con la giustizia? Hai bisogno di un buon consiglio? Scrivi a Mirko Mazzali e ne saprai di più!

Le prigioni del cuore

Il tuo cuore è imprigionato dietro le sbarre? Lucia Pistella risponde alle vostre lettere

On Air


Ascolta Radio Popolare

Links


tumblr counter