Mercedes Sosa PDF Stampa E-mail

La Negra, come veniva chiamata, la voce dell’America Latina, l’indimenticabile ‘cantora popular’. Arrestata e poi costretta all’esilio dalla dittatura militare argentina, non ha mai smesso di cantare le sue canzoni di lotta, giustizia sociale, resistenza. Il concerto che le valse l’esilio, che il 20 ottobre 1978 la vide arrestata assieme al suo pubblico per aver cantato in coro canzoni proibite, resterà nella storia dell’Argentina. A Jailhouse rock con Massimo Bubola, grande autore della canzone italiana e collaboratore di Fabrizio De André, abbiamo ricordato che la tortura non è esistita solo in America Latina e abbiamo parlato delle sue canzoni di denuncia sociale, tra le quali l’instant song dedicata a Federico Aldrovandi.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Beatles PDF Stampa E-mail

altPrima puntata della nuova stagione di Jailhouse rock, da quest’anno anche su Radio Articolo 1, la web radio della Cgil! A Jailhouse rock raccontiamo infatti storie di musica, di carcere e di lavoro. Anche la storia di oggi parte da un lavoratore. Un alacre lavoratore. Un instancabile lavoratore. Uno che non perdeva certo tempo a pettinare le bambole. Ne aveva di cose da fare il detective Norman Clement Pilcher. Ne aveva di persone da arrestare. Era considerato un vero duro, il detective Pilcher. Il duro detective Norman Clement Pilcher, della squadra narcotici di Sua Maestà britannica, non amava i ragazzi con i capelli lunghi che si drogavano. Come tutti i poliziotti duri, utilizzava metodi non proprio legali. Poteva contare su una squadretta di informatori che si infiltrava nei quartieri della Londra beat. Iniziò ad arrestare i miti del rock a uno a uno: Donovan, Brian Jones, Keith Richards, Eric Clapton, Mick Jagger. E ben due su quattro di loro, John Lennon e George Harrison. I favolosi Beatles, cui è dedicata questa prima puntata della stagione di Jailhouse rock. Era un duro, il detective Pilcher. Ma dei duri è bene diffidare. Troppo spesso nascondono qualcosa di marcio. Non sono quasi mai puliti fino in fondo. E l’irreprensibile sergente Pilcher, quello che amava metter manette e comparire sui tabloid, l’8 novembre del 1972 venne a propria volta arrestato. L’accusa era quella di aver ostacolato il normale corso della giustizia. Davanti a un giudice, aveva testimoniato il falso. Aveva spergiurato. Il processo durò quasi un anno. Nel settembre ‘73 il sergente fu condannato a ben quattro anni di carcere. Più di quanti ne abbiano scontati collettivamente tutti i rockers da lui arrestati nella sua carriera. Anche Paul McCartney ha avuto disavventure giudiziarie. I tre quarti dei Beatles sono dunque in un modo o nell’altro finiti dietro le sbarre. Il solo Ringo Starr non ha avuto questa esperienza. Chissà che non ne senta la mancanza. A Jailhouse rock con noi Ricky Gianco, che nel 1963 è andato a Londra a incontrare i Beatles e che ha inciso cover in italiano della mitica band.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
<< Inizio < Prec. 11 12 13 14 15 16 17 Succ. > Fine >>

Pagina 17 di 17

Degni di note

I consigli musicali di Giorgio Novembrino

 

I Consigli del'avvocato

Sei nei guai con la giustizia? Hai bisogno di un buon consiglio? Scrivi a Mirko Mazzali e ne saprai di più!

Le prigioni del cuore

Il tuo cuore è imprigionato dietro le sbarre? Lucia Pistella risponde alle vostre lettere

On Air


Ascolta Radio Popolare

Links


tumblr counter