Charlie Parker PDF Stampa E-mail

Il 29 luglio del ’46 il grande sassofonista Jazz Charlie Parker varca i cancelli dell’unità psichiatrica del carcere di Los Angeles. Le accuse che lo portano all’arresto sono quelle di incendio doloso, di oltraggio al pudore, di resistenza a pubblico ufficiale. Usava fumare sdraiato sul letto, e alle volte finiva che si addormentava. Qualcosa prese fuoco nella sua stanza d’albergo e il musicista scappò verso l’atrio dell’hotel. Aveva addosso solamente un paio di calzini. Era fuori di sé, probabilmente a causa dell’alcool bevuto. Più che da criminale, venne di nuovo trattato da soggetto socialmente pericoloso, in quanto dedito ai vizi della droga e del bere. Con noi a Jailhouse Rock è stato Roberto Ottaviano, grande sassofonista jazz nostrano.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

Bookmark and Share
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Degni di note

I consigli musicali di Giorgio Novembrino

 

I Consigli del'avvocato

Sei nei guai con la giustizia? Hai bisogno di un buon consiglio? Scrivi a Mirko Mazzali e ne saprai di più!

Le prigioni del cuore

Il tuo cuore è imprigionato dietro le sbarre? Lucia Pistella risponde alle vostre lettere

On Air


Ascolta Radio Popolare

Links


tumblr counter