Home Degni di note
Dark Night Of The Soul - Danger Mouse e Sparklehorse PDF Stampa E-mail

di Giorgio Novembrino

Mark Linkous anima-corpo-mente degli Sparklehorse, genio tenebroso e inquieto,
scomparso suicida nel marzo di quest'anno, ci ha lasciato il disco più dannato e
maledetto degli Sparklehorse. Sarà stato il titolo... "Scura notte dell'anima" che ha influito negativamente sulla realizazzione di questo album voluto da Danger Mouse, (Brian Burton produttore e componente dei Gnarls barkley) e gli Sparklehorse più di tre anni or sono, con il coinvolgimento del leggendario regista David Lynch,... album che più volte era stato annunciato ma, per una ragione o per l'altra non era mai stato immesso sul mercato fino ad oggi.

 
Dark Night Of The Soul - Danger Mouse e Sparklehorse PDF Stampa E-mail

di Giorgio Novembrino

Mark Linkous anima-corpo-mente degli Sparklehorse, genio tenebroso e inquieto, scomparso suicida nel marzo di quest'anno, ci ha lasciato il disco più dannato e maledetto degli Sparklehorse. Sarà stato il titolo... "Scura notte dell'anima" che ha influito negativamente sulla realizazzione di questo album voluto da Danger Mouse, (Brian Burton produttore e componente dei Gnarls barkley) e gli Sparklehorse più di tre anni or sono, con il coinvolgimento del leggendario regista David Lynch,... album che più volte era stato annunciato ma, per una ragione o per l'altra non era mai stato immesso sul mercato fino ad oggi.

 
No Age - Everything in Between PDF Stampa E-mail

 di Giorgio Novembrino

In soli cinque anni di esistenza i No Age "Randy Randall (chitarra) e Dean Allen Spunt (batteria, voce)" sono già diventati una icona dell' indie- rock. Li abbiamo  conosciuti nel loro debutto discografico con "Weirdo Rippers" in un sound

ambient-noise melodico molto introspettivo; li abbiamo visti passare attraverso l'hardcore-punk nel secondo album "Nouns".

 
Steve Miller Band - Bingo! PDF Stampa E-mail

di Giorgio Novembrino

Il nome dell'album la dice tutta... "BINGO !"
Steve Miller torna alle sue radici blues dopo 17 anni con 14 brani
classici.Collaborazioni di prestigio che vanno dall'armonica di Norton Buffalo
alla chitarra di Joe Satriani e di Santana, a percussionisti come Michael Carabello e
Aree Jose.

 
Grinderman- Grinderman 2 PDF Stampa E-mail

di Giorgio Novembrino

"Abbiamo cominciato a suonare insieme senza preparare niente, nemmeno i testi. Per 5
giorni abbiamo suonato tutto cosi' , una jam ininterrotta" dice Nick Cave nelle
interviste sul nuovo disco.
Grinderman "l'uomo macina"... sono Nick Cave (per l'appunto) voce e chitarra,
Warren Ellis al violino elettrico, Martin Casey al basso e Martin Sclavunos alla
batteria (componenti anche dei Bad Seeds, gruppo storico di Nick Cave).

 
The Vaselines - Sex with an X PDF Stampa E-mail

 

di Giorgio Novembrino

I Talentuosi ma "sfigati" Vaselines ci riprovano ancora una volta a tornare insieme, questa volta senza l'aiuto del compianto Cobain autore della prima reunion del duo (ma questa è un altra storia). Dopo esperienze soliste, Eugene Kelly e Frances McKee danno vita a un disco di tutto rispetto eseguito in maniera fedele alla loro corrente indie-rock, un rock secco e polveroso con sfumature punk, un disco che può sicuramente rilanciarli verso quel successo a loro negato ma adesso come allora sicuramente meritato. Una canzone su
tutte per apprezzare i Vaselines: “Sex with an X”, che è anche il titolo dell'album. Noi tifiamo per loro.

 
Robert Plant - Band of Joy PDF Stampa E-mail

 

di Giorgio Novembrino

Chi si aspetta un Robert Plant grintoso, con acuti mozzafiato e con una vena puramente rock-blues può interrompere qui la lettura di questa recensione e riascoltarsi i vecchi Led Zeppelin o sperare in una reunion (tra l'altro gia successa ma solo live).Chi invece ha semplicemente voglia di ascoltare buona musica sicuramente apprezzerà il vecchio Leone Robert (65 anni) in un disco perfetto direi per la sua "età". Sonorità ricercate nella storia più profonda della musica americana e inglese, una voce calda e sensuale interprete del folk, del soul e del country, perché è anche questo il territorio naturale di Mr Plant e lo fa con grazia e discrezione. Un disco di cover suonato magistralmente con pezzi dei Los Lobos, Thompson, Low e altri. Inutile descriverli, utilissimo ascoltarli.
p.s. Curiosità: Band of Joy è anche il nome del gruppo di Robert prima dei Led zeppelin.

 
Altri articoli...
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 Succ. > Fine >>

Pagina 5 di 6

Degni di note

I consigli musicali di Giorgio Novembrino

 

I Consigli del'avvocato

Sei nei guai con la giustizia? Hai bisogno di un buon consiglio? Scrivi a Mirko Mazzali e ne saprai di più!

Le prigioni del cuore

Il tuo cuore è imprigionato dietro le sbarre? Lucia Pistella risponde alle vostre lettere

Links


tumblr counter