Jailhouse Rock è una trasmissione radiofonica curata dall'Associazione Antigone e condotta da Patrizio Gonnella e da Susanna Marietti, che va in onda su Radio Popolare e altre radio di Popolare Network, Radio Articolo 1, Radio Beckwith e Radio Città Aperta. In Jailhouse Rock storie di musica e di carcere si attraversano le une con le altre. Alla trasmissione collaborano detenuti del carcere romano di Rebibbia Nuovo Complesso e del carcere milanese di Bollate. Dando vita alla prima esperienza del genere, ogni settimana realizzano un Giornale radio dal carcere (Grc) in onda all'interno di Jailhouse Rock, nonché delle cover degli artisti ascoltati nella puntata. A Jailhouse Rock collaborano inoltre detenuti del polo universitario del carcere di Torino. Ospite fisso, il provveditore all'amministrazione penitenziaria della Puglia e della Basilicata Carmelo Cantone. Dal suo ergastolo scontato oggi nel carcere di Padova, Carmelo Musumeci ci racconta la vita e i sentimenti della sua quotidianità nella rubrica "L'ergastolano". Ogni venerdì dalle 17.00 alle 18.00 in diretta su Radio Articolo 1 e Radio Popolare Roma. Potete ascoltare Jailhouse Rock su Radio Popolare, sulle frequenze della Lombardia e di altre radio di Popolare Network, il lunedì dalle 13.30 alle 14.30. In onda anche su Controradio (Firenze) il martedì alle 22.30, su Radio Città del Capo (Bologna) la domenica alle 21.00, su Radio Flash (Torino) il lunedì alle 20.00, su Radio Tandem (Bolzano) il lunedì alle 13.30, su Radio Popolare Salento il lunedì alle 13.30, su Radio Città Aperta (Roma) il lunedì alle 13.00, su Radio Ciroma (Cosenza) la domenica alle 11.00 e su Radio Beckwith il giovedì alle 22.00 e il sabato alle 19.00 .

Suoni, suonatori e suonati dal mondo delle prigioni.

“Un orologio digitale Timex rotto, un profilattico non usato, uno usato, un paio di scarpe nere”. È l’inizio dell’elenco dei beni che la guardia riconsegna a John Belushi prima di metterlo in libertà all’inizio del film The Blues Brothers. Alla fine l’intera band sarà di nuovo dentro a cantare Jailhouse rock, dopo aver trionfato nella propria missione per conto di Dio. Da Johnny Cash a James Brown, da Leadbelly ai Sex Pistols, da Vìctor Jara ai fratelli Righeira: suoni e suonatori, racconti di storie che in un modo o in un altro attraversano le prigioni. Il carcere di ieri e il carcere di oggi, dove capita ancora che qualcuno venga suonato.

Patrizio Gonnella
e Susanna Marietti, uniti da un lungo impegno nell’Associazione Antigone, da un matrimonio e tre figli, riempiono di suoni il carcere che da un quindicennio visitano, osservano, criticano.

 
Pinocchio PDF Stampa E-mail

Non c’è bambino né adulto che non abbia in mente la scena di Pinocchio che viene portato via in mezzo ai due carabinieri. Quella volta era innocente, ma viene preso lo stesso. E la sua ansia più grande è quella di essere visto da chi gli è caro. Come accade a tante persone arrestate ai nostri giorni. In questa puntata di Jailhouse Rock abbiamo voluto raccogliere alcune canzoni delle tante dedicate al celebre burattino di legno inventato da Collodi. In occasione della Giornata internazionale del rifugiato e della campagna #SignAndPass lanciata dal FC Barcelona e dall’UNHCR, abbiamo sentito ai nostri microfoni Paulo Lokoro (atleta della squadra olimpica dei rifugiati), Cecilia D’Angelo (responsabile Territorio e Promozione del Coni),  Raouf Mazou (rappresentante dell’Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati in Kenya) e Lilian Thuram (ex calciatore francese campione del mondo impegnato sui temi dell’antirazzismo).

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Merle Haggard PDF Stampa E-mail

Una leggenda della musica country statunitense, che ci ha lasciato il 6 aprile del 2016, nel giorno del suo settantanovesimo compleanno. Tante le detenzioni e le fughe da minorenne. Una sola carcerazione da maggiorenne, quella in cui incontro Johnny Cash che era andato a suonare dentro il carcere di San Quentin. Era il primo gennaio del 1958. Anni dopo i due si incontrarono. “Mi è piaciuto moltissimo il tuo concerto a San Quentin”, disse Hag. E Johnny Cash: “strano, non ricordo che ci fossi anche tu in cartellone”. E l’altro: “no, infatti. Io ero nel pubblico”.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Queen PDF Stampa E-mail

Il 6 di settembre 2013 nella Contea del Gloucestershire alcuni attivisti vennero arrestati in piena notte mentre vagavano per le campagne suonando dei corni. Lo scopo era quello di far scappare i tassi della zona così da evitargli la morte. Il governo aveva infatti previsto lo sterminio di circa 5.000 di quelle bestiole per arginare il diffondersi della tubercolosi fra il bestiame. Il chitarrista dei Queen, Brian May, aveva lanciato una petizione per chiedere di cambiare programma. La petizione aveva raccolto moltissime firme. Brian May aveva annunciato la propria visita in quella zona del Gloucestershire il giorno precedente, spingendo così gli attivisti ad andare incontro al loro arresto, che per fortuna durò solo poche ore. Con oggi in questa puntata di Jailhouse Rock è stata Cecilia D’Elia, autrice insieme a Giorgia Serughetti del libro “Libere tutte” (Minimum Fax).

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Gianluca Grignani PDF Stampa E-mail

La sera del 12 luglio 2014 nella casa che aveva affittato a Riccione assieme a sua moglie e ai suoi figli arrivarono i carabinieri perché Gianluca Grignani era in preda al panico. Al loro arrivo non si calmò. Pare anzi che tentò di scappare. Volò qualche spinta. Volò qualche calcio. Il 16 settembre 2014 il giudice del tribunale di Rimini ratifica la pena patteggiata: un anno di reclusione, con pena sospesa, più 10.000 euro versati ai due carabinieri colpiti e 1.000 euro per risarcire l’Arma. Pochi giorni prima, il 9 di settembre, era uscito un suo disco. Il titolo era A volte esagero. E come dargli torto?

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Backstreet Boys PDF Stampa E-mail

Porta lo stesso nome del grande detective a cartone animato, ma non è lui. Nick Carter, una delle voci dei Backstreet Boys, è stato arrestato il 5 marzo del 2005 in California per guida in stato di ebrezza. Il 13 gennaio del 2016 lo ritroviamo nuovamente nei guai, questa volta nello Stato della Florida, per aver tirato un cazzotto addirittura al buttafuori di un locale. Il barista si era rifiutato di servire a lui e al suo amico l’ennesimo drink, lui si era alterato ed era stato invitato a uscire. Un cazzotto costato 1.500 dollari di cauzione. Ma l’altro Nick Carter ci ha accompagnati per tutta la puntata dedicata ai Backstreet Boys. Con noi a Jailhouse Rock è stato Guido De Maria, creatore di Nick Carter insieme al grande Bonvi nonché creatore della trasmissione Supergulp!, in onda negli anni ’70 su Rai 2.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
White Stripes PDF Stampa E-mail

Nel gennaio del 1900 veniva al mondo un criminale di altri tempi. Era soprannominato Three Fingers a causa di un incidente avuto da ragazzino nel quale aveva perso due dita della mano destra. Per vergogna o discrezione, teneva nascoste le tre dita rimaste indossando in pubblico un guanto bianco. Un gangster di prim’ordine, affiliato alla banda di Al Capone. Il suo vero nome era Jack White. Anche il nostro Jack White ha avuto qualche problema con la giustizia, ma certo non può competere con Three Fingers. Il 13 dicembre 2003 il nostro Jack White ebbe una colluttazione con Jason Stollsteimer, frontman dei Von Bondies. Evitò il carcere, ma venne condannato a pagare una multa di 500 dollari cui si aggiunsero le spese processuali. Oltre alla multa, fu stato condannato a un’altra pena dal sapore tipicamente americano: l’obbligo di seguire un corso per imparare a gestire la propria collera. Con noi oggi a Jailhouse Rock è stato Yuri Guaiana, dell’associazione radicale Certi Diritti, appena arrestato e rilasciato in Russia dove si era recato a consegnare firme per porre fine alla persecuzione dei gay in Cecenia.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Led Zeppelin PDF Stampa E-mail

Il 3 luglio del 1971 al Vigorelli di Milano si è tenuto il loro unico concerto in Italia, durato pochi minuti e interrotto dalle cariche della polizia.“Quella sera credemmo di morire”, dirà poi Robert Plant. “Fummo costretti ad abbattere una porta per rifugiarci nei camerini. Quando cercammo di recuperare gli strumenti, scoprimmo che era stato tutto distrutto. Non verremo mai più a suonare in Italia”. E non si può dire che non siano stati di parola. Saranno sedici le persone arrestate quella sera. Il Velodromo sarà ridotto una rovina. Decine i feriti. Ma soprattutto, in pochi minuti, si concentrerà un pezzo fondamentale della storia politica e di quella musicale del Novecento, un secolo che le ha viste incrociate, avvinghiate, annodate. In quei pochi momenti si leggeranno gli scontri di classe, la lotta tra la musica italiana popolare e quella venuta da fuori, la contrapposizione tra i movimenti e le forze di polizia. Con noi in questa puntata di Jailhouse Rock è stato il magistrato Riccardo De Vito, presidente di Magistratura Democratica.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Litfiba PDF Stampa E-mail

“In viaggio sì ho viaggiato per ore. Giorni. Mesi. Anni. Secoli su e giù nei metri di una cella e di un cortile all’ora d’aria e poi… poi uscito di lì… su e giù per le montagne in silenzio. Noi abbiamo fatto parte degli ammutoliti, quelli che hanno perso il diritto e la volontà di parola. Siamo state le ultime reclute di un secolo rivoluzionario… A voi oggi… spetta… un altro mondo, un altro tempo”. Sono parole di Erri De Luca nel suo racconto “Tu non c’eri”. È’ stato Piero Pelù, nel film di Cosimo Damiano Damato tratto dal racconto, a dare il suo volto al padre che marcava la sua assenza verso il figlio. Quel film lo abbiamo visto insieme nel carcere femminile di Rebibbia. C’erano le detenute, c’era Antigone e Jailhouse Rock, c’era il regista, c’era Erri De Luca e c’era Piero Pelù, che con una chitarra scordata e di fortuna ha suonato alcune canzoni della sua grande rock band. Nell’anniversario della morte di Antonio Gramsci, con noi a Jailhouse Rock è stato Nerio Naldi, professore di Economia alla Sapienza di Roma e studioso della vita di Gramsci.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 16

Degni di note

I consigli musicali di Giorgio Novembrino

 

I Consigli del'avvocato

Sei nei guai con la giustizia? Hai bisogno di un buon consiglio? Scrivi a Mirko Mazzali e ne saprai di più!

Le prigioni del cuore

Il tuo cuore è imprigionato dietro le sbarre? Lucia Pistella risponde alle vostre lettere

On Air


Ascolta Radio Popolare

Links


tumblr counter