Jailhouse Rock è una trasmissione radiofonica curata dall'Associazione Antigone e condotta da Patrizio Gonnella e da Susanna Marietti, che va in onda su Radio Popolare e altre radio di Popolare Network, Radio Articolo 1, Radio Beckwith e Radio Città Aperta. In Jailhouse Rock storie di musica e di carcere si attraversano le une con le altre. Alla trasmissione collaborano detenuti del carcere romano di Rebibbia Nuovo Complesso e del carcere milanese di Bollate. Dando vita alla prima esperienza del genere, ogni settimana realizzano un Giornale radio dal carcere (Grc) in onda all'interno di Jailhouse Rock, nonché delle cover degli artisti ascoltati nella puntata. A Jailhouse Rock collaborano inoltre detenuti del polo universitario del carcere di Torino. Ospite fisso, il provveditore all'amministrazione penitenziaria della Puglia e della Basilicata Carmelo Cantone. Dal suo ergastolo scontato oggi nel carcere di Padova, Carmelo Musumeci ci racconta la vita e i sentimenti della sua quotidianità nella rubrica "L'ergastolano". Ogni venerdì dalle 17.00 alle 18.00 in diretta su Radio Articolo 1 e Radio Popolare Roma. Potete ascoltare Jailhouse Rock su Radio Popolare, sulle frequenze della Lombardia e di altre radio di Popolare Network, il lunedì dalle 13.30 alle 14.30. In onda anche su Controradio (Firenze) il martedì alle 22.30, su Radio Città del Capo (Bologna) la domenica alle 21.00, su Radio Flash (Torino) il lunedì alle 20.00, su Radio Tandem (Bolzano) il lunedì alle 13.30, su Radio Popolare Salento il lunedì alle 13.30, su Radio Città Aperta (Roma) il lunedì alle 13.00, su Radio Ciroma (Cosenza) la domenica alle 11.00 e su Radio Beckwith il giovedì alle 22.00 e il sabato alle 19.00 .

Suoni, suonatori e suonati dal mondo delle prigioni.

“Un orologio digitale Timex rotto, un profilattico non usato, uno usato, un paio di scarpe nere”. È l’inizio dell’elenco dei beni che la guardia riconsegna a John Belushi prima di metterlo in libertà all’inizio del film The Blues Brothers. Alla fine l’intera band sarà di nuovo dentro a cantare Jailhouse rock, dopo aver trionfato nella propria missione per conto di Dio. Da Johnny Cash a James Brown, da Leadbelly ai Sex Pistols, da Vìctor Jara ai fratelli Righeira: suoni e suonatori, racconti di storie che in un modo o in un altro attraversano le prigioni. Il carcere di ieri e il carcere di oggi, dove capita ancora che qualcuno venga suonato.

Patrizio Gonnella
e Susanna Marietti, uniti da un lungo impegno nell’Associazione Antigone, da un matrimonio e tre figli, riempiono di suoni il carcere che da un quindicennio visitano, osservano, criticano.

 
Pablo Milanés PDF Stampa E-mail

Si dice che le Umap, le Unidades Militar de Ayuda a la Producción, fossero dei campi di concentramento sull’isola di Cuba dove negli anni Sessanta del secolo scorso erano rinchiuse decine di migliaia di persone sgradite al governo di Fidel Castro. Non tutti credono nella verità di questi racconti. Il grande cantautore cubano Pablo Milanés, tra i fondatori della Nueva Trova Cubana, vi è stato detenuto. “Tra il 1965 e la fine del 1967”, ha detto, “siamo stati in più di 40.000 nei campi di concentramento isolati nella provincia di Camagüey”. A Jailhouse Rock l’avvocato Arturo Salerni ha parlato del processo italiano da lui seguito per il Plan Condor, che negli anni ’70 ha riguardato le dittature centro e sud americane. Elena Ascione, volontaria del blog Dentro e fuori le mura, ha segnalato l’importante convegno su Hiv e carcere che si terrà nei prossimi giorni dentro il carcere di Torino.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Black Flag PDF Stampa E-mail

Il 19 dicembre del 1991 a Venice Beach, ridente quartiere davanti al mare a una mezz’ora di macchina da Los Angeles, il frontman dei Black Flag Henry Rollins e il suo amico Joe Cole vengono rapinati da due giovani uomini. Non avendo molti soldi addosso, vengono costretti a entrare nella casa che dividevano per prenderne altri. Parte un colpo e Joe Cole muore. Rollins riesce a scappare e chiama la polizia. Ma è proprio lui, vittima di uno stereotipo che colpisce il punk, a essere il primo accusato. Con noi a Jailhouse Rock è stato Cippa, voce dello storico gruppo punk italiano dei Punkreas.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Whitney Houston PDF Stampa E-mail

Una delle più belle voci femminili di sempre, la sua storia finisce purtroppo in una vasca da bagno di un albergo a Beverly Hills. Legato al decesso, un miscuglio letale di droghe. Quelle stesse droghe che le avevano creato problemi con la carriera e anche con la giustizia. La vita di sua figlia finirà anch’essa meno di tre anni dopo in un’altra vasca da bagno, sempre a causa di un mix di droghe. Con noi a Jailhouse Rock il giornalista Marco Contini, esperto di elezioni americane e una volta candidato alla presidenza degli Stati Uniti d’America.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Beth Ditto PDF Stampa E-mail

Arrestata nel marzo del 2013 per condotta disordinata, si è sposata poco dopo con la sua compagna alle Hawai in una bellissima cerimonia all’insegna del bianco. Grassa, femminista, lesbica: così si descrive fieramente la cantante dei Gossip, band fondata nel 1999 nello Stato di Washington. Con noi a Jailhouse Rock è stato Aurelio Mancuso, presidente dell’associazione Equality Italia.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Keith Richards PDF Stampa E-mail

Il 12 febbraio del 1967 è una domenica. Verso le prime luci dell’alba, intorno alle cinque e mezza del mattino, la polizia arriva a Redlands, la tenuta nel Sussex di Keith Richards. Dentro la casa c’erano un po’ di ragazzi. Probabilmente a quell’ora dormivano. Sicuramente non avevano lesinato ogni tipo di divertimento durante quel loro festino. I poliziotti si fermano un paio d’ore o qualcosa in più, perquisiscono la casa, requisiscono alcune sostanze e se ne vanno. Mick Jagger e Keith Richards verranno portati in giudizio. Hanno violato il Dangerous Drugs Act, la normativa contro la droga. Si aprirà un processo che sarà contestatissimo in tutto il mondo.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Bob Dylan PDF Stampa E-mail

Nel lontano 1959 Salvatore Quasimodo vinceva il premio Nobel per la letteratura. Tanti anni dopo, nel 1997, lo vinceva Dario Fo che ci ha appena lasciati, proprio nel giorno dell’anno in cui a Stoccolma si assegnavano i premi Nobel. È il 13 ottobre 2016. Sono passate poche ore da quando Bob Dylan ha avuto questo eccezionale riconoscimento. Lui, che nelle sue canzoni ha cantato tante storie di giustizia e di ingiustizia. Come quella di Hurricane, chiuso ingiustamente in galera per 19 anni. Nel dicembre del ‘75 Bob Dylan va nel carcere dove si trova Rubin Hurricane Carter e vi tiene un concerto. La sera successiva Dylan suona al Madison Square Garden a New York in un grande concerto dal titolo Night of the Hurricane. A Jailhouse Rock abbiamo ascoltato le parole del giudice Armando Spataro, grande amante di Bob Dylan che ci ha parlato della sua interpretazione della giustizia.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Rocco Hunt PDF Stampa E-mail

Nel 2012, quando aveva diciotto anni, Rocco Hunt ha deciso di entrare dentro il carcere minorile di Airola per insegnare a fare del rap ai ragazzi che lì erano reclusi. “Sono cresciuto molto grazie a questo progetto, i ragazzi del carcere saranno per sempre nel mio cuore!”, ha raccontato. Rocco Hunt è sempre attento ai temi sociali. Nella sua canzone Le due storie mostra la sua vicinanza alle vicende di Stefano Cucchi e di Gabriele Sandri. Di questo e di molto altro Rocco Hunt ha parlato con noi, ospite in questa puntata di Jailhouse Rock.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
Oasis PDF Stampa E-mail

Il Maine Road, lo stadio calcistico dove giocava il Manchester City, è stato demolito nel 2004. Noel Gallagher da adolescente ha passato parecchio tempo nel Maine Road. Era un hooligan. Chissà, i primi semi della mia carriera di cantautore sono stati seminati là dentro, si è chiesto in seguito. Varie volte ho tentato di far partire nello stadio i miei canti, ha spiegato. La madre non era troppo felice del suo figliolo scalmanato. Erano più i giorni in cui marinava la scuola – dove per altro lei lavorava come bidella – che quelli in cui la frequentava. Appena adolescente, rubò in un negozio e si prese sei mesi di libertà vigilata. Povera donna, la mamma! Anche il fratello minore Liam non era da meno! Tra le varie cose, usava rubare biciclette. E certo l’animo turbolento non lo ha abbandonato negli anni. Varie volte sarà arrestato da grande, per motivi legati alla droga o per aver assalito un fotografo che tentava di riprenderlo. In questa puntata di Jailhouse Rock è stato con noi James Senese, a pochi giorni dall’aver vinto il Premio Tenco per il miglio album in dialetto con O’ sanghe.

ASCOLTA O SCARICA LA PUNTATA

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 13

Degni di note

I consigli musicali di Giorgio Novembrino

 

I Consigli del'avvocato

Sei nei guai con la giustizia? Hai bisogno di un buon consiglio? Scrivi a Mirko Mazzali e ne saprai di più!

Le prigioni del cuore

Il tuo cuore è imprigionato dietro le sbarre? Lucia Pistella risponde alle vostre lettere

On Air


Ascolta Radio Popolare

Links


tumblr counter